E’ terminato il corso di ortofloricoltura per ragazzi con lieve disabilità psichica presso il Complesso del Trompone di Moncrivello, Vercelli.

Otto allievi in tutto, dai 19 ai 53 anni, quattro mandati dal Centro per l’Impiego della provincia di Vercelli, uno dal Consorzio Intercomunale Servizi Socio-Assistenziali di Caluso e tre del Gruppo appartamento gestito dai Silenziosi Operai della Croce, hanno preso parte a tre corsi sulle Tecniche di giardinaggio iniziati a dicembre e terminati a febbraio.

“Abbiamo tagliato il prato con il tosaerba – dice Mauro Varello, 51 anni, di Vercelli – e mi sono divertito molto.”

Seguiti da un docente, Silvio Vallero di Cigliano, e da una educatrice professionale, Patrizia Santià di Moncrivello, i ragazzi hanno imparato a conoscere le tecniche base di giardinaggio, come, ad esempio, potare gli alberi da frutta e le piante ornamentali, hanno approfondito la classificazione degli ortaggi e le loro caratteristiche botaniche. “Abbiamo anche visto la manutenzione delle aree verdi – spiega Silvio Vallero, 61 anni, insegnante per anni del Centro di formazione professionale del Trompone – come recuperare un terreno dismesso e la semina per ottenere le superfici erbose”.

Prove pratiche per i ragazzi che si sono divertiti a trasformarsi in giardinieri e contadini nelle aree verdi del Complesso del Trompone: “E’ stato molto bello vedere nascere le prime piantine di pomodori che avevamo seminato nelle cassette – dice Marco Piano, 40 anni di Forno Canavese – speriamo che siano anche buoni”.

Tre dei ragazzi saranno selezionati per un tirocinio formativo sempre presso il Complesso del Santuario del Trompone di Moncrivello, che dovrebbe partire nei prossimi mesi.