Si terrà sabato 26 maggio. dalle ore 10.30 alle 12, presso l’Aula Magna del complesso del Trompone di Moncrivello, Vercelli, un incontro per presentare il laboratorio teatrale di inclusione e socializzazione Tra il dire e il fare destinato ai bambini dai 5 ai 10 anni. Il teatro, “luogo dove lo spazio può trasformarsi e il tempo reale modificarsi”, offre ai bambini la possibilità di sperimentare le proprie potenzialità, le proprie emozioni e la propria creatività in ambito di gruppo e in un ambiente protetto.

“La scelta di svolgere l’attività in un contesto come quello dell’RSA “Virgo Potens” non è casuale e, secondo il nostro punto di vista, è il valore aggiunto del corso” – spiegano le organizzatrici, Marta Gianetto e Roberta Giobellina, terapiste occupazionali presso la Casa di cura “Mons. Luigi Movarese” di Moncrivello. L’idea è quella di offrire la possibilità di uno scambio relazionale che offre benefici a entrambe le parti. “I bambini avranno la possibilità di relazionarsi con una realtà diversa dalla loro – proseguono le autrici -, sperimentando valori come l’ascolto, il rispetto e l’assenza di giudizio, mentre gli anziani potranno vivere emozioni e situazioni diverse dalla solita routine ospedaliera e che possono influire positivamente sull’autostima e sul tono dell’umore”.

Il progetto partirà a settembre e durerà per tutto l’anno scolastico, una volta a settimana.